Sostegno e strategie finalizzate allo studio per bambini con diagnosi DSA

Il bambino/ragazzo che presenta disturbi di apprendimento deve seguire una terapia (logopedia, neuropsicomotricità). Alcuni hanno già intrapreso e terminato il ciclo di trattamenti,ma manifestano ancora difficoltà nell’organizzazione dello studio a casa. Per questo motivo Milano Psicomotricità prevede uno spazio di sostegno ai compiti, organizzato dallo specialista che individuerà il metodo …

Screening preventivi di alcuni disturbi dell’età evolutiva nelle scuole

La maggior parte dei bambini che presentano disturbi non appartenenti alla categoria delle patologie maggiori (PCI, autismo, sindromi), passano inosservati agli occhi della famiglia. Il rischio per il bambino è di cominciare le scuole elementari senza avere raggiunto un grado di maturazione adeguato alla nuova fase di apprendimento. Difficoltà di …

Screening DSA nelle scuole

E’ in crescita la percentuale di popolazione scolastica che presenta disturbi di apprendimento. Alla base di questi problemi troviamo disfunzioni neurobiologiche che interferiscono con il processo di acquisizione della lettura, della scrittura e del calcolo. Per individuare precocemente i bambini a rischio DSA da anni effettuiamo screening nelle scuole. Lo …

Colloqui con Psicologa

La psicologa, attraverso la somministrazione di test cognitivi e test proiettivi, procede alla valutazione del bambino/ adolescente sia per quanto riguarda gli aspetti intellettivi, QI, sia per quanto concerne gli aspetti emotivi. Osserva il soggetto costruendo un quadro generale che comprenda non solo i dati dell’osservazione, ma anche i dati …

Visita neuropsichiatrica

La visita neuropsichiatrica con lo specialista prevede sia un colloquio con i genitori per la raccolta dati, sia l’osservazione del bambino/adolescente per valutarne l’effettivo grado di sviluppo. Lo specialista può prescrivere esami diagnostici, redigere diagnosi, ipotizzare un progetto riabilitativo. Al tempo stesso fornisce la documentazione necessaria per eventuali certificazioni finalizzate …

Mediazione scuola famiglia

Dopo la presa in carico del bambino, e previo consenso da parte della famiglia, il terapista può prendere contatti con gli educatori/insegnanti del minore in trattamento per condividere sia il programma terapeutico, sia gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Per ottimizzare il trattamento terapeutico tutte le figure che si interfacciano …

Terapia potenziamento cognitivo metodo Feuerstein

Ogni bambino, ogni ragazzo, ogni individuo, interiorizza, elabora e struttura le informazioni che acquisisce dall’ambiente, con tempi, procedure e accorgimenti personali. L’apprendimento infatti è il risultato dell’interazione di elementi concomitanti e differisce in ogni persona, così come l’intelligenza non è un elemento biologico immutabile, ma è un elemento dinamico, plasmabile …

Valutazione terapia neuropsicomotoria

La terapia neuropsicomotoria è utilizzata nei seguenti casi: ritardo dello sviluppo psicomotorio, disturbi del movimento, immaturità in alcune aree di sviluppo, difficoltà relazionali, ritardo cognitivo, disturbi dell’apprendimento, ritardo o disturbo del linguaggio, sindromi genetiche e altre patologie associate, difficoltà di integrazione ed elaborazione delle informazioni, disturbi di attenzione, disturbi del …

Gruppi di psicomotricità

Sedute di psicomotricità preventiva ed educativa. Il corso di psicomotricità educativa e preventiva si fonda sull’assunto che il bambino è “una globalità” costituita da corpo, mente ed emozioni. La psicomotricità preventiva ed educativa utilizza uno degli strumenti più importanti della pratica psicomotoria: il gioco. Attraverso il gioco il bambino fa …

Laboratorio grafo-motorio

Il laboratorio grafo-motorio interviene sulle capacità motorio-grafiche e motorio-prassiche del bambino, aiutandolo ad acquisizione una scrittura fluida e comprensibile. Il lavoro verrà effettuato tramite un allenamento di braccia, mani e dita, pregrafismi e giochi grafo-motori, utili per aiutare il bambino e sviluppare al meglio le proprie capacità motorio-prassiche. Tale laboratorio …

Allenamento manuale e prassico

Dopo aver lavorato direttamente sul campo, provando a capire quale poteva essere il ruolo dell’allenamento motorio funzionale in bambini con problematiche nell’area motorio-prassica, abbiamo compreso come, un lavoro intensivo, portasse a risultati molto soddisfacenti. Questo tipo di intervento ha solitamente una durata di 10 sedute psicomotorie, che permettono al bambino …

Terapia neuropsicomotoria

Attraverso un’attenta osservazione del comportamento e del gioco spontaneo del bambino e l’utilizzo di test specifici, si possono evidenziare eventuali difficoltà nello sviluppo delle seguenti aree: motivo relazionale motorio prassico cognitivo. La terapia neuropsicomotoria aiuta l’evoluzione armonica del bambino e lo accompagna nel processo di crescita all’interno dei suoi tipici …

Progetti scuole

Milano Psicomotricità è molto attiva anche nell’ambito scolastico, dove organizziamo diverse attività da svolgere all’interno del gruppo classe: • Psicomotricità preventiva per la scuola dell’infanzia • Psicomotricità preventiva per l’asilo nido • Laboratorio motorio e prassico • Laboratorio “alleniamo le nostre mani” • Laboratorio grafo-motorio • Attività di prevenzione del …

Valutazione e terapia logopedica

La logopedia dell’età evolutiva è una costola della medicina che ha per oggetto le patologie del linguaggio e della comunicazione. Le difficoltà di espressione hanno sia una componente verbale (il linguaggio in senso stretto), sia una componente non verbale (gesti e mimica). Ogni bambino affronta i diversi step della crescita …