Terapia neuropsicomotoria

Attraverso un’attenta osservazione del comportamento e del gioco spontaneo del bambino e l’utilizzo di test specifici, si possono evidenziare eventuali difficoltà nello sviluppo delle seguenti aree:
motivo relazionale
motorio prassico
cognitivo.

La terapia neuropsicomotoria aiuta l’evoluzione armonica del bambino e lo accompagna nel processo di crescita all’interno dei suoi tipici contesti sociali (casa, scuola).

I termini della terapia verranno concordati con il genitore previa valutazione del bambino da parte del neuropsicomotricista con stesura del programma riabilitativo contenente obiettivi, contenuti, metodi e presentazione del contratto terapeutico al genitore, con firma per accettazione del suddetto.

Le aree di intervento in terapia neuropsicomotoria sono:
- motorio grossolana
- motorio segmentaria
- organizzazione dello schema corporeo
- organizzazione spazio temporale
- organizzazione grafica (disegno e scrittura)
- cognitiva
- relazionale comportamentale
- evoluzione del gioco
- comunicativa
- psico emotiva (ansia, scarsa autostima, bassa tolleranza alla frustrazione, incapacità a riconoscere e gestire le emozioni.)

La terapia comprende un incontro con i genitori per capire i motivi che hanno portato ad una richiesta di valutazione e per la raccolta anamnestica, una valutazione della situazione che richiede un arco di 5/8 incontri e un incontro conclusivo con relazione sul tipo di percorso che si dovrebbe intraprendere.

Il terapista e i genitori concorderanno l’eventuale presa in carico e la firma per accettazione del contratto terapeutico. Ogni seduta di terapia ha una durata di 45 minuti.