Video interviste su impatto disoccupazione e situazione economica su equilibrio familiare e vissuto del bambino – 5

A che età si può parlare con un bambino della perdita del lavoro?

A qualunque età, la verità è sempre la strada migliore. Proteggere i nostri figli anche da verità “scomode” non è una soluzione. Il silenzio fa molto più male, perché obbliga il bimbo a trovare da solo le risposte all’ansia e al malessere dei genitori, arrivando a colpevolizzarsi e a sentirsi perso. Bisogna scegliere le parole giuste, bisogna essere semplici e diretti, sottolineando che il genitore disoccupato non ha colpe, purtroppo la situazione sfavorevole dipende solo da un difficile momento socio-economico.