Ansia da Separazione nei Bambini

L'ansia da separazione infantile è un intricato labirinto di emozioni e influenze psicologiche che impattano sul benessere emotivo e comportamentale del bambino. In questo articolo ci proponiamo di esplorare dettagliatamente i sintomi, le radici psicologiche e le strategie di intervento relative a questo disturbo.

Innanzitutto occorre sottolineare come l'ansia da separazione nei bambini sia un fenomeno comune, anche se in alcuni casi può trasformarsi in un disagio significativo, interferendo con la vita quotidiana del piccolo, con la sua capacità di sviluppare relazioni sane e di gestire l’isolamento.  Questo tipo di ansia affonda le radici nel legame di attaccamento tra il bambino e la figura di riferimento primaria. Se il legame è instabile o non sufficientemente sviluppato, il bambino potrebbe sperimentare una forte angoscia quando si separa dalla figura di attaccamento.

I bambini sono creature abitudinarie e, qualsiasi cambiamento significativo nella routine quotidiana, potrebbe provocare ansia da separazione. Questi cambiamenti possono riguardare l'inizio dell’asilo infantile, il trasferimento in un nuovo ambiente o un cambiamento nei caregiver (coloro che si prendono cura). L'ansia può manifestarsi come una risposta naturale alla paura dell'ignoto e alla separazione da ciò che è familiare.

Eventi traumatici come la perdita di una persona cara, un divorzio o una separazione forzata, possono lasciare un'impronta profonda sull'ansia da separazione. I bambini che hanno vissuto situazioni traumatiche potrebbero sviluppare una maggiore sensibilità alla separazione, poiché questi eventi difficili hanno minato la loro fiducia nei legami affettivi.

Anche il contesto ambientale gioca un ruolo significativo nell'ansia da separazione. Ad esempio, un ambiente familiare instabile, conflitti domestici o carenze di attenzione e affetto, possono contribuire all'ansia da separazione. Un ambiente attendibile e affettuoso, al contrario, favorisce la sicurezza emotiva e riduce il rischio di ansia.

Gli aspetti genetici e biologici possono influenzare la predisposizione di un bambino a questo tipo di paura. Studi scientifici suggeriscono che ci potrebbe essere una componente genetica nella predisposizione a sviluppare i disturbi d'ansia, ma è importante sottolineare come l'ambiente e le esperienze giochino un ruolo cruciale nella manifestazione di tali predisposizioni.

I sintomi più comuni di questo disturbo sono:

  • forte paura di essere lasciati soli, resistenza alla separazione
  • terrore costante di perdere i genitori che sfocia in un attaccamento eccessivo, nella richiesta continua di attenzione o nella ricerca costante del contatto visivo
  • disturbi del sonno, come incubi frequenti, risvegli notturni o resistenza nel dormire da soli
  • mal di stomaco o mal di testa, quando si avvicina il momento della separazione
  • paura profonda dell'abbandono

Affrontare questo disagio psicologico richiede pazienza e comprensione. Innanzitutto occorre parlare con il bambino in modo aperto e rassicurante riguardo tutti i nostri spostamenti, spiegando loro che torneremo e che la separazione è temporanea.  La creazione di un rituale di separazione può aiutare a rendere il distacco meno stressante, così come abituare per gradi il bambino a separazioni sempre più lunghe. Infine coinvolgere persone fidate nella quotidianità dei nostri figli, li aiuta a costruire una rete di supporto sulla quale fare affidamento durante le separazioni. Solo nel caso in cui l'ansia da separazione persista o peggiori, è consigliabile consultare un professionista della salute mentale specializzato nell'infanzia per ottenere supporto e consulenza.

L'ansia da separazione nei bambini è quindi un fenomeno multifattoriale che può essere influenzato da diversi elementi. Comprendere le cause di questa ansia è fondamentale per sviluppare strategie di intervento e supporto. Promuovere un legame di attaccamento sicuro, garantire un ambiente stabile e affettuoso e affrontare eventuali eventi traumatici, sono tutte strategie cruciali per mitigare l'ansia da separazione nei bambini e favorire uno sviluppo sano e equilibrato.

× Contatto